(speciale): Mystify – Michael Hutchence (Film & OST – Madman, 2019)

Michael Hutchence e gli INXS.  Per chi è stato adolescente negli anni 80 e 90 ed è cresciuto nel mito di MTV si tratta di due nomi importanti. Il primo è quello di uno dei migliori rocker della sua generazione, dotato di una voce inconfondibile e di un'energia incontenibile sul palco, il secondo quello di … Leggi tutto (speciale): Mystify – Michael Hutchence (Film & OST – Madman, 2019)

(recensione): Tame Impala – The Slow Rush (Interscope, 2020)

Quarto capitolo della discografia dei Tame Impala, The Slow Rush è allo stesso momento un elemento di continuità e di rottura nel percorso creativo della band. Sono ormai lontani i tempi di Innerspeaker e di Lonerism, album che ci avevano fatto conoscere Kevin Parker e soci. Lontane anche le atmosfere squisitamente indie e psichedeliche degli … Leggi tutto (recensione): Tame Impala – The Slow Rush (Interscope, 2020)

(recensione): Pond – Tasmania (Marathon Artists, 2019)

Band nata a Perth in Australia nel 2008, i Pond possono vantare un percorso singolare e una produzione musicale di tutto rispetto. Sebbene il nucleo centrale - cuore pulsante del gruppo - sia composto dagli immancabili Nick Allbrook, Jay Watson e Joe Ryan, nel corso degli anni hanno preso parte al progetto anche i - … Leggi tutto (recensione): Pond – Tasmania (Marathon Artists, 2019)

(recensione): Julia Jacklin – Crushing (Transgressive, 2019)

Ha solo 28 anni Julia Jacklin, giovane musicista australiana, cresciuta nella regione delle Blue Mountains, nel Nuovo Galles del Sud, a una cinquantina di km da Sydney. Crushing, pubblicato lo scorso 22 febbraio è il suo secondo album in studio e arriva a tre anni di distanza da Don't Let the Kids Win, disco con … Leggi tutto (recensione): Julia Jacklin – Crushing (Transgressive, 2019)

(recensione): Dionysus – Dead Can Dance (Pias, 2018)

Duo australiano composto da Lisa Gerrard e Brendan Perry, i Dead Can Dance si muovono da sempre in un universo sonoro suggestivo e inclassificabile. Musica dal sapore antico e ritmi contemporanei, nuances new wave, canti gaelici e venature folk si incrociano fino a tessere trame incantate, capaci di disegnare paesaggi al di fuori delle classiche … Leggi tutto (recensione): Dionysus – Dead Can Dance (Pias, 2018)